Archivio

Archivio Ottobre 2010

sulla fine del proprio io

31 Ottobre 2010 Commenti chiusi

se finisce il nostro io nulla ha più senso

Marina Valcarenghi

Categorie:kinobalanite Tag:

il tempo

31 Ottobre 2010 Commenti chiusi

Lei ha conosciuto registi, scrittori, attori…a lei che cosa hanno insegnato?

La modestia, il senso del sacrificio, l’importanza di  imparare sempre, di ascoltare gli altri e di stare con i piedi per terra, di non illuderti che sei arrivato. Il tempo travolge tutto

Enrico Vanzina

Categorie:kinobalanite Tag:

la città meravigliosa

31 Ottobre 2010 Commenti chiusi

Lo sapevo che non dovevo credergli. Lo sapevo. Ma continuo a fare lo stesso errore, con tutti. Con tutti. E dico sempre che e’ l’ultima volta. I really had a great time Elena. Do I have your telephone number? Yes, you do. Queste le ultime parole che ha detto prima di uscire da casa mia, all’una passata. E thank you e ciao bella gia’ sulla strada. Ciao bella, una delle prime cose che gli stranieri ci dicono e che ci innervosisce cosi’ tanto…ma non quando lo dice lui. But you will come to my place, and I’ll cook my risotto for you. Yes, I will. Can’t wait. E ha portato un vino francese superbo, e abbiamo bevuto. Abbiamo finito la bottiglia. E un bambino…it’s nice a baby Elena, it’s nice. Next week you could already be pregnant. Si’, e’ vero, next week. Grazie a Dio non mi sono fermata, l’ho fatta lo stesso la prima inseminazione. Ma ho chiesto all’infermiera cosa comporta fermarsi prima della successive…che stupida che sono, ma come faccio ancora ad essere cosi’ stupida alla mia eta’! E poi l’ho portato sul divano…l’ho preso per mano e l’ho portato sul divano. Could you trust me for 5 minutes please? Rideva…quando ho cominciato a baciarlo mi ha detto see why I cannot trust you not even for two minutes Elena? Yes, maybe he’s right, ma sono contenta di averlo fatto perche’ adesso so che niente di tutto questo succedera’ mai piu’. Sono passati ‘solo’ 10 giorni e mi sembra di essermi sognata tutto. Non una parola, non una riga, non una telefonata. Niente. Ma allora perche’ e’ venuto in the first place? Lo sapeva che cosa avrebbe innescato…che cosa aveva gia’ innescato. E poi gli abbracci…e la sua mano che passava sulla mia schiena…e parlare davanti al caminetto con le mani l’uno in quelle dell’altro…forse ho gia’ avuto tutto quello che potevo avere da lui, o forse non mi merito niente di piu’….I knew I shouldn’t have believed him….

Castells in aria

http://mariopischeddainmovement.blog.tiscali.it/2010/08/23/la-citta-meravigliosa-12/

Categorie:kinobalanite Tag:

i deliri sollecitati

31 Ottobre 2010 Commenti chiusi

i-deliri-sollecitatidedicata ad Aldo Ricci

Categorie:kinobalanite Tag:

L’incubo multietnico

31 Ottobre 2010 Commenti chiusi
Un mio amico di facebook, nonché mia ex compagno di collegio si era installato a casa mia con figli, bagagli e mobilia. La mia casa era invasa dalle sue cose e quando gli chiedevo spiegazioni mi guardava tutto sorridente e non mi rispondeva. In più si era portato dietro strani domestici, tipo bambini indonesiani che camminavano sulle corde per stendere e avevo il terrore che precipitassero
Steven
Categorie:kinobalanite Tag:

I love Milano

31 Ottobre 2010 Commenti chiusi

I-love-Milano-low     dalla macchina di eu/genio

Categorie:kinobalanite Tag:

antropologia pragmatica

31 Ottobre 2010 Commenti chiusi
Categorie:kinobalanite Tag:

il rito sessuale copiato da Gheddafi

31 Ottobre 2010 Commenti chiusi

Fino a ieri era sconosciuto alla maggioranza degli italiani – spiega Rue 89 - oggi si scopre che nel giro ristretto del premier vuol dire sesso anale di gruppo

Anais Ginori

Categorie:kinobalanite Tag:

la femme parallel

31 Ottobre 2010 Commenti chiusi

J’étais si jeune quand je l’ai rencontré
Elle m’a prise par la main
Elle m’a emmené au premier étage
Elle m’a envoyé dans les nuages
Elle m’a emmené dans les étoiles
…Dans sa chambre, odeur capricieuse
Sur les murs des images au parallèle

Aussi belle que son papa
Charlotte avait de l’allure
Aussi belle que sa maman
Charlotte avait l’audace
D’être elle-même sans perdre sa foi
D’être elle-même sans perdre sa foi en elle

J’étais si jeune quand je l’ai rencontré
Elle m’a emmené dans les
Batailles au fond de mon coeur
Elle m’a envoyé quelque part de profond

Aussi belle que son papa
Charlotte avait de l’allure
Aussi belle que sa maman
Charlotte avait l’audace
D’être elle-même sans perdre sa foi
D’être elle-même sans perdre sa foi en elle

Toujours un peu perdu dans les nuages
Toujours un peu perdu dans les étoiles
Toujours un peu perdu dans les nuages
Toujours un peu perdu dans les étoiles

Toujours un peu perdu dans les nuages
Toujours un peu perdu dans les étoiles
Toujours un peu perdu dans les étoiles
Elle était perdue dans le son
Elle était perdue dans le son
Toujours un peu perdu dans les nuages
Toujours un peu perdu dans les étoiles
Elle était perdue dans le son
Elle était perdue dans le son
The Parallel Woman

I was so young when we first met
She took me by the hand
She led me to the first floor
She sent me to the clouds
She showed me the stars
In her room “infectious” perfumes
On the walls the pictures were all parallel

As beautiful as her father
Charlotte was elegant
As beautiful as her mother
Charlotte was audacious
Proud to be holding faith in herself
Proud to be holding faith in herself

I was so young when we first met
She took me in the
Battles deep in my heart
She sent me somewhere deep

As beautiful as her father
Charlotte was elegant
As beautiful as her mother
Charlotte was audacious
Proud to be holding faith in herself
Proud to be holding faith in herself

Always loosing herself in the clouds
Forever lost with the stars
Always loosing herself in the clouds
Forever lost with the stars

Always loosing herself in the clouds
Forever lost with the stars
Forever lost with the stars
She was lost in the sound
She was lost in the sound
Always loosing herself in the clouds
Forever lost with the stars
She was lost in the sound
She was lost in the sound

courtesy edb
Categorie:kinobalanite Tag:

nocturnal walks

31 Ottobre 2010 Commenti chiusi
coppia postmoderna

coppia postmoderna

back : MICHELLE BRANCH E CARLOS SANTANA – THE GAME OF LOVE

COLDPLAY – IN MY PLACE

Categorie:kinobalanite Tag: