Archivio

Archivio Settembre 2012

Malaghegna

30 Settembre 2012 Commenti chiusi

Ho visto solo ora la mail con cui mi chiedi notizie da malaga.

  • Sono arrivata a Malaga dopo essere fuggita da torremolinos,
    file di tavolini arredati con anziani americani compostamente
    ubriachi, satolli di tapas a buon mercato
  • L’andalucia e’ in svendita. Le agenzie
    immobiliari organizzano tour per il mercato anglosassone, con volo,
    tre pernottamenti, full board, flamenco e cotillons gratuitamente
    offerti dalle grandi societa’ di real estate

I mansueti e pingui patatoni provenienti dalle vaste lande degli
states o dai giardini inglesi vengono prelevati all’aeroporto, prima
tappa albergo cinque stelle con acque aromatizzate
all’ananasso, arancia e limone
in attesa alla reception;
seconda tappa, visita ai primi due complessi con 20 blocchi, 150
appartamenti di 150 mq cadauno eretti 5 anni fa orsono, con tappeti
di erba vellutata, piscine, accesso alla spiaggia, corte ingles,
autostrada e aeroporto a due passi due; terza tappa, sangria e tapas;
quarta tappa: albergo, doccia, cena a la carte; quinta tappa,
flamenco; sesta tappa, disco con mandorle tostate e superalcolici
vari back to the hotel…e cosi’ via fino a notte fonda, in attesa
del mattino quando dopo la ricca colazione continentale dove trovi di
tutto, dal porto ramo lungo al patanegra, alle crepes francesi con
contorno di fagioli e bacon, sinuose signorine ucraine multilingui
vengono a prelevare I mansueti ospiti per condurli in tour sulle
strade dell’andalucia in svendita

La sera che sono fuggita da torremolinos ho trovato a malaga una
luna gialla che si specchiava tremolante sulle lastre di travertino
del centro storico

Abbiamo mangiato con le mani langostinas bollite al sale e bevuto
dosi generose di lacrima christi e falstaff

  • Appollaiati sui trampoli di un baretto che ha aperto la
    cucina solo per noi
  • …Cosi’ ci han detto…
  • E poi mi sono alzata sui miei tacchi 12 e scivolando
    sdrucciola sul travertino lucido
    sono andata a sedermi su
    una panchina…a respirare l’aria della citta’ del sale, immaginando
    cosa sarebbe stato se la Manquita avesse avuto entrambi i torrioni
  • E se Picasso non avesse sofferto di dislessia ed
    emicrania
  • E le fitte al cervello non avessero scomposto la complessita’
    del mondo in forme e colori primari impossibili da ridurre
    ulteriormente
  • Secoli di barocco, orpelli e madonne sofferenti per il peso
    dei diademi incrostati di gemme e degli ori donati come ex voto
    cancellati da un artista dislessico che soffriva di emicrania e
    aveva paura di cadere in poverta’…
  • Il mio amico mi ha scattato qualche foto, mi
    ha ripreso che camminavo sdrucciola verso la panchina, con il
    lacrima christi che saliva al cervello, le dita e la bocca che
    sapevano di crostacei, masticati senza buttare niente, neanche il
    ventaglio caudale
  • In queste foto la pelle del mio viso e’ gialla, gialle le
    gambe nude che sbucano dall’impermeabile, le labbra una fragola
    gialla.
  • Gradazioni di giallo, dalla tonalita’ piu’ chiara a quella
    piu’ scura, danno forma e tridimensionalita’ a un soggetto che
    cammina. Non importa dove e chi sia, e’ una forma di donna che
    cammina sulla strada, un mattone di base della percezione della
    forma, che non ha bisogno di orpelli, colori e dettagli…non ha
    bisogno delle interpretazioni della mente.
  • Il mio amico mi prende per mano. E’ tardi, io mi aggrappo al
    suo braccio.
  • La macchina e’ parcheggiata sotto un ponte. C’e’ un garage li
    sotto, occhi bistrati ci guardano dalle macchine parcheggiate.
  • Il garage e’ pieno di macchine parcheggiate, non vuote, ma
    piene. Decine di macchine piene di uomini, che parlano…noi
    passiamo, ci seguono con lo sguardo, poi riprendono i loro
    racconti…un luogo di strani appuntamenti questo garage. Il mio
    amico mette in moto la macchina, vuole mostrarmi malaga dall’alto.
    Saliamo nella notte al Castello di Gibralfaro…torrioni
    maestosi, macchine spente, l’odore dei pini e degli
    eucalipti
    complotta con la brezza marina che sale dal
    porto, sotto la luna gialla…
  • Celeste Brioschi

 

Categorie:kinobalanite Tag:

Milano inaspettata

28 Settembre 2012 Commenti chiusi
Categorie:kinobalanite Tag:

vota antonio vota antonio

26 Settembre 2012 Commenti chiusi
Categorie:kinobalanite Tag:

Un bel sorriso

25 Settembre 2012 Commenti chiusi
Categorie:kinobalanite Tag:

Carmi

25 Settembre 2012 Commenti chiusi
Categorie:kinobalanite Tag:

Feisbuc delle mie balle

24 Settembre 2012 1 commento
E’ scientificamente provato. I social ci spingono a comportamenti patologici  degenerativi.
a – COMPULSIVITÀ (clicchi “mi piace”, ancor prima di vedere l’allegato. E condividi qualsiasi cosa di una vita, la tua – lasciatelo dire – mica poi…

così straordinaria)
b – SCHIZOFRENIA (pubblichi e cancelli i commenti dopo pochi secondi che li hai inseriti, e ti mordi il labbro, sperando che nessuno se ne sia accorto)
c – IPOMANIA, o SINTESI EGOTICA (autostima ipertrofica, logorrea, smisurata stima nei propri gusti e nel proprio senso dell’umorismo. Si manifesta con il pronome “IO” e prosegue con la declinazione, giorno dopo giorno, della tua fottuta visione del mondo)
d – PARANOIA (soffri per ogni commento ironico a un tuo post serioso, e lo ritieni offensivo. Vai a vedere le photo gallery del tuo nemico. Lo odi e pensi “…faccia da pirla!”)
e – SINDROME MANIACO-DEPRESSIVA (quella che ti fa pubblicare, ogni tanto “..basta, mi avete deluso, esco da FB!!”)
f – SDOPPIAMENTO DELLA PERSONALITÀ (pubblichi foto che ti fanno apparire come vorresti essere, gestisci i tuoi profili fake, e un po’ ci credi che ci sia qualcuno che adora tutte le cose che dici…)
g – OLIGOFRENIA COMPULSIVA (sindrome caratterizzata da un deficiente sviluppo dell’intelligenza con difficile adattamento alla realtà: controlli ogni 5′ minuti il  profilo con il palmare, prima di venire centrato da una Fiat Panda)
f – PSEUDOLOGIA FANTASTICA (credi di fare cose meritevoli di citazione o di stare in luoghi fortemente attrattivi, e geolocalizzi. Tutto.)
g – PATOLOGIA DEL COMPORTAMENTO: reazioni aggressive, reazioni esplosive (ad es. quando segnali qualcuno per spam solo perché ti sta sulle balle)
h – ALLOPSICHICA o CRISI DI DEREALIZZAZIONE (quando hai l’impressione che il mondo esterno sia cambiato, irreale. Cosa che a leggere i tuoi post mi sembra assai frequente)
i – CATATIMIA (dove gli elementi dell’inconscio risultano tanto carichi di implicazioni affettive da determinare modificazioni a livello delle attività consce. Così fantastici su avventure e accoppiamenti guardando le fotine delle amiche dei tuoi amici)
l – CRISI DI PANICO: (“Cazzo! Non mi ha cercato nessuno!)
m – PARAMNESIA (deformazione della memoria, che ti porta a dire cose che non sono mai esistite, e inventare le prove che le accreditino)
n – QUERULOMANIA (Alterazione maniacale che porta a lamentarsi per torti e ingiustizie, generalmente nel 18% dei post)
o – PATOLOGIA DEGLI ISTINTI (ad esempio, perdita del pudore sessuale, quando ti lanci in commenti maliziosi, mentre il tuo compagno, seduto sul divano, ti guarda con aria interrogativa…)
p – DEMENZA o SINDROME DELLO “STATO CREPUSCOLARE”,  cioè un restringimento della coscienza – ad es. commenti tipo “che schifo!” (quando si critica un politico), ? (quando fai gli auguri di compleanno) e che ti porta a pubblicare, nell’ordine: foto di cani, foto di gatti, i tuoi piedi sul letto, istagram di quello che mangi o cucini)
q – ISTERIA  (servono esempi?)
r – SOMATOPSICHIA (quando il malato ha l’impressione che il proprio corpo non gli appartenga o non esista. …soprattutto se continui a pubblicare quella foto di 10 anni fa)
s – DISTURBO PARANOIDE DI PERSONALITÀ (taggi qualunque persona con il motto “si tagghi chi può” per far commentare a persone psicologicamente forzate, il tuo pensiero)
t – PARAFILIA (pulsioni erotiche connotate da fantasie o impulsi intensi e ricorrenti, che implicano attività o situazioni specifiche che riguardino oggetti, che comportino sofferenza e/o umiliazione, come ad esempio la batteria dell’I-Phone)
u – ECCITAMENTO MANIACALE (si manifesta con UN USO COMPULSIVO DELLE MAIUSCOLE e con un allungamentooo delle vocaaaaaaaaaliiiiiiiii!!!!!!!!!!!
v – CONFABULAZIONE (sostituzione dei ricordi veri con ricordi inventati o fantasticati, come quel tipo, com’era, Berlusconi, che si postava come operaio, minatore, carrozziere, musicista, statista…)
z – APATIA (che ti porta a pubblicare link e inutili o una cazzo di citazione di qualcun altro, in luogo del silenzio. Perché tu hai voglia di parlare, ma la realtà è non hai un cazzo da dire.)

In questo contesto, quello che dice il filosofo Mario Pischedda, cioè che la rete “ci chiude in un autismo tecnologico” è probabile. Ma mi sembra, allo stato dei fatti, il minore dei mali.

Alfredo Htino
Categorie:kinobalanite Tag:

la rete

24 Settembre 2012 Commenti chiusi
Categorie:kinobalanite Tag:

imperdibile

21 Settembre 2012 Commenti chiusi
Categorie:kinobalanite Tag:

Uh 2

21 Settembre 2012 Commenti chiusi
Categorie:kinobalanite Tag:

vota antonio vota antonio

21 Settembre 2012 Commenti chiusi
Categorie:kinobalanite Tag: